Serve una rete di giuristi esperti

  • 0

Serve una rete di giuristi esperti

Procedure, ammissioni provvisorie, espulsioni, centri di accoglienza, diritti, doveri del profugo… Questioni fondamentali per un avvocato che deve districarsi tra i tanti aspetti legali di una domanda d’asilo. Da qui il progetto della Fondazione Azione Posti Liberi.

“Il nostro obiettivo è attivare una rete giuridica per rifugiati, creando un gruppo di avvocati e giuristi volontari esperti sulle procedure d’asilo”, spiega Ludovica Domenichelli, collaboratrice della fondazione, il cui scopo è promuovere e sostenere iniziative a favore dei migranti, collaborando con enti che già operano su questo fronte.

Quanti avvocati hanno già aderito al vostro progetto?

Per ora una quindicina tra avvocati e praticanti. Ma ne aspettiamo altri. Cogliamo l’occasione per invitare tutti gli interessati a scrivere a info@fondazionepostiliberi.ch.

State organizzandovi anche in vista del risultato del referendum del 5 giugno prossimo contro la legge per procedure d’asilo velocizzate che prevede anche il gratuito patrocinio dei richiedenti l’asilo?

Auspicando che l’esito sia positivo, la nostra rete dovrà attivarsi sopratutto per garantire questa consulenza  gratuita; altrimenti a maggior ragione ci sarà l’esigenza di continuare a sostenere e completare ciò che già fa il consultorio giuridico di Soccorso Operaio.

Cosa implicano tempi e procedure d’asilo più ristrette?

Richiedono notevoli competenze da parte di avvocati disposti a lavorare a titolo volontario e in pochissimo tempo, cercando comunque di fare il possibile e di non inficiare l’eventuale esito positivo di una procedura.

Come funziona la vostra formazione?

Abbiamo già fatto una mattinata, due altre ne seguiranno. In seguito la fondazione garantirà continui aggiornamenti attraverso la consulenza di esperti che aderiscono alla nostra rete giuridica.

p.g.

Scarica l’articolo


Leave a Reply